E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Mediazione

    Mediazione
    Prezzo: 18,00 €

    Disponibile nelle seguenti lingue: italiano, inglese, spagnolo, francese, portoghese Collana:......

    approfondisci
  • Alla scoperta delle emozioni

    Alla scoperta delle emozioni
    Prezzo: 12,00 €

    Collana: La Pedagogia di Infinito Edizioni Titolo: Alla Scoperta delle Emozioni, gli Occhi di un......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / "Il Potere della Resilienza", a Genova il...

News

Bookmark and Share
"Il Potere della Resilienza", a Genova il dodicesimo incontro gratuito di Prefigurare il Futuro
"Il Potere della Resilienza", a Genova il dodicesimo incontro gratuito di Prefigurare il Futuro

di ANDREA MINCIARONI

Il Ponte Morandi ha rappresentato per quasi mezzo secolo un simbolo di Genova, un varco tra la periferia e la città, crocevia che scalvacava il torrente Polcevera collegando i quartieri di Sampierdarena e Cornigliano. Una struttura imponente, lunga 1182 metri e alta 45, costruita fra il 1963 e il 1967 dall'ingegnere Riccardo Morandi. Una metafora dell'Italia degli anni 60 in pieno boom economico, simbolo di un Paese fiducioso lanciato a grande velocità verso un benessere che sembrava inarrestabile.

Ad un anno dal suo crollo, molte cose sono cambiate. Nonostante le difficoltà che ogni disastro porta con sé, la comunità genovese ha dimostrato una straordinaria capacità di trasformare il dolore in speranza, forza e determinazione

Genova è una città che ha saputo immaginare un futuro diverso, e da quel crollo sono nati nuovi ponti: quelli tra le persone. La capacità di rispondere insieme, la resilienza di individui e comunità, la solidarietà e la cultura dell'appartenenza hanno permesso ai cittadini genovesi di prefigurare un futuro diverso.

In un terreno già fertile di speranza e progettualità, il prossimo 11 ottobre saremo a Genova per portare il nostro contributo con il dodicesimo incontro gratuito di Prefigurare il Futuro, progetto nato nel 2016 per promuovere la resilienza, la speranza e la progettualità nelle comunità colpite da sisma in Umbria e Marche.

Per trasformare i condizionamenti in condizioni, per cambiare le nostre vite e il nostro modo di pensare, condivideremo con la comunità di Genova i 10 passi per un cervello resiliente con una formazione gratuita di 3 ore aperta a tutti e realizzata dall'equipe psico-pedagogica di Fondazione Patrizio Paoletti. A guidare l'incontro sarà Tania di Giuseppe, psicologa della Fondazione Paoletti esperta dei processi di resilienza nell'ambito relazionale e familiare nei contesti di alta marginalità sociale e di emergenza, insieme a Sandro Anella, formatore della Fondazione.

ISCRIVITI GRATUITAMENTE

L'incontro, intitolato Il Potere della Resilienza, è stato organizzato in collaborazione con Acli Genova e Teatro Rina e Glberto Govi, con il patrocinio della Regione Liguria e di Stati Generali dell'Innovazione. L'evento-lezione avrà luogo l'11 ottobre dalle ore 16 alle 19 presso il Teatro Rina e Gilberto Govi, in Via Pasquale Pastorino 23. L'incontro è accreditato dal MIUR e da diritto agli insegnanti e al personale della scuola italiana al rilascio dell'attestato di partecipazione, valido ai fini dell'aggiornamento personale riconosciuto dalla Direttiva 170/2016. Il corso è inoltre accreditato presso il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali e dà diritto a crediti formativi.

Per partecipare basta iscriversi a questo link

Non c'è luogo migliore in cui condividere metodi e tecniche per potenziare speranza e progettualità. Vi aspettiamo numerosi!