E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • T-Shirt Vivi Appassionatamente uomo

    T-Shirt Vivi Appassionatamente uomo
    Prezzo: 20,00 €

    Vivi Appassionatamente, dillo a tutti! Acquistando la maglietta della fondazione Paoletti non solo......

    approfondisci
  • Tazza Vivi Appassionatamente

    Tazza Vivi Appassionatamente
    Prezzo: 10,00 €

    Vivi Appassionatamente, dillo da tutti! E se è vero che il buongiorno si vede dal mattino......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Lo sport che educa alla vita. Si chiude a Napoli la 3ª...

News

Bookmark and Share
Lo sport che educa alla vita. Si chiude a Napoli la 3ª edizione di Una Vela per Sperare
Lo sport che educa alla vita. Si chiude a Napoli la 3ª edizione di Una Vela per Sperare

Si è chiusa a Napoli la 3ª edizione di “Una vela per sperare”, progetto educativo della Fondazione Patrizio Paoletti, della Fondazione L’Albero della Vita, dell’associazione L’altra Napoli Onlus, della Lega Navale Sez. Napoli e della Marina Militare Italiana.

Alla giornata conclusiva del progetto sono intervenuti Danilo De Masi, Tenente di Vascello della Marina Militare e Direttore sportivo sezione velica, Alfredo Vaglieco, Presidente della Lega Navale Sez. Napoli, Alessandra Clemente, Assessore ai Giovani del Comune di Napoli, Roberta Gaeta, Assessore al Welfare del Comune di Napoli, Marco Benini, pedagogista della Fondazione Patrizio Paoletti, Andrea Crivelli, responsabile Area Attività Nazionali della Fondazione L’Albero della Vita, e Manuela Marani, segretario generale dell’associazione L’altra Napoli Onlus.

“Una vela per sperare” è un’iniziativa nata nel 2011 con l’obiettivo di restituire ai minori a rischio marginalità sociale delle periferie di Napoli, di Genova e di Bari nuove opportunità educative attraverso un percorso pedagogico-sportivo basato sulla pratica della vela. Il progetto, da settembre 2013 a giugno 2014, ha coinvolto 92 minori tra gli 8 e i 14 anni che vivono in contesti multiproblematici, in cui si riscontrano diffusi livelli di analfabetismo minorile, tassi di dispersione scolastica tra i più alti d’Italia, microcriminalità giovanile e tossicodipendenza.

Attraverso laboratori didattici e formazione pedagogica per gli educatori, i pedagogisti della Fondazione Paoletti hanno fornito a questi ragazzi strumenti atti a valorizzare le loro capacità personali, trasformando le risorse naturali del territorio, come il mare, in un vero e proprio laboratorio didattico-sportivo.

L'esperienza proposta ha infatti ricadute molto positive sulla socialità, sui rapporti familiari e sul rendimento scolastico. Lavorando sul coordinamento motorio e su specifiche abilità corporee, necessarie per la pratica dell'attività velica, si supporta lo sviluppo di capacità relazionali (comportamento prosociale, proattività, spirito collaborativo) e di capacità cognitive (visione d’insieme, problem solving, problem saving, capacità critica, creatività e autoconsapevolezza).

Il contributo pedagogico della Fondazione Patrizio Paoletti si è articolato in tre tipologie di intervento:

- Incontri di Orientamento Pedagogico per gli educatori e gli istruttori di vela: che hanno avuto l’obiettivo di promuovere una visione comune e un’azione sinergica di tutti gli operatori coinvolti nel progetto.
- Incontri di Riorganizzazione dell’esperienza: realizzati al termine di ogni attività velica per raccogliere l’esperienza degli operatori coinvolti, il loro vissuto e ottenere feedback dai ragazzi destinatari, con lo scopo di riorganizzare gli apprendimenti e celebrare il valore dei risultati pedagogici raggiunti
- Ricerca sulla efficacia dell’intervento: realizzata attraverso la somministrazione di un test standardizzato con l’obiettivo di valutare la stabilità emotiva, il comportamento prosoviale e l’aggressività fisica e verbale prima e dopo l’attuazione del progetto pedagogico

Spirito di gruppo, coesione e collaborazione, aumento dell'autonomia tecnica, miglioramento della gestione emotiva della paura e della frustrazione con conseguente senso di felicità, capacità di adottare comportamenti prosociali. Attraverso il coinvolgimento della componente fisica, emotiva e intellettuale questi ragazzi hanno acquisito competenze importantissime per la loro vita, spinti verso nuove opportunità dalla forza del vento.
 

Alta Scuola di Pedagogia   |   L'equipe pedagogica