E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • Pergamene per battesimi e matrimoni

    Pergamene per battesimi e matrimoni
    Prezzo: 3,50 €

    Per attribuire un valore ancora più profondo ai momenti più veri e importanti della......

    approfondisci
  • Crescere nell'Eccellenza

    Crescere nell'Eccellenza
    Prezzo: 15,00 €

    Collana: I problemi dell'educazione di Armando Editore Titolo: Crescere......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Bruxelles "Left Behind", gli orfani bianchi...

News

Bookmark and Share
Bruxelles "Left Behind", gli orfani bianchi parlano all'Europa
Bruxelles "Left Behind", gli orfani bianchi parlano all'Europa

BRUXELLES, mercoledì 24 aprile 2013 – Si sta svolgendo in queste ore la tavola rotonda “Left Behind, promoting the rights and well-being of children left behind in transnational families”, promossa dalla Vice-Presidente del Parlamento Europeo, on. Roberta Angelilli, in collaborazione con Fondazione L’Albero della Vita, Fondazione Patrizio Paoletti ed Eurochild.

Presiede l’incontro Jana Hainsworth, Segretaria Generale di Eurochild, ed intervengono l’on.Angelilli, Laima Liucija Andrikienè e Elena Oana Antonescu, membri del Parlamento Europeo, Ivano Abbruzzi, responsabile progetti e ricerca della Fondazione L"Albero della Vita Onlus, e George Pascaru, sociologo e Project Assistant della rumena Alternative Sociale Association.

L’evento punta i riflettori sul fenomeno, ancora molto poco conosciuto dall’opinione pubblica, degli “orfani bianchi”. Oltre 500.000 bambini europei vivono oggi una forte condizione di disagio e di semi-abbandono. Essi vengono privati delle attenzioni dei genitori, costretti ad emigrare dai propri Paesi in cerca di lavoro. Questo fenomeno, che si sviluppa soprattutto nei Paesi più poveri dell’Europa Orientale, genera una nutrita schiera di bimbi ed adolescenti a rischio di marginalità sociale, ai quali troppo spesso non sono garantiti un equilibrato sviluppo affettivo ed una valida educazione.

Il progetto Left Behind si propone di dar voce a questo disagio sociale e lo fa interpellando professionisti dell’educazione, sociologi, psicologi, istituzioni europee. Dopo la prima conferenza sul tema, che Fondazione Paoletti ha realizzato con i partner a marzo del 2011, il Parlamento e la Commissione Europea hanno lavorato per la tutela dei diritti degli orfani bianchi. Nel 2012, la Commissione ha pubblicato uno studio esteso sugli impatti che la migrazione ha sui gruppi di popolazione più vulnerabili come i bambini. La tavola rotonda di oggi è uno step importante per definire e compiere ulteriori progressi nell’attiva promozione dei diritti e del benessere di questi bambini e delle loro famiglie.

Left Behind 2011  |  Children Left Behind