E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • T-Shirt Giracuori blu per bambino

    T-Shirt Giracuori blu per bambino
    Prezzo: 15,00 €

    Sono coloratissime, allegre e le abbiamo realizzate con tutta la nostra passione e il nostro amore......

    approfondisci
  • Un Mondo Buono. Le Uova di Pasqua al fondente

    Un Mondo Buono. Le Uova di Pasqua al fondente
    Prezzo: 15,00 €

    È Pasqua, costruiamo insieme un Mondo Buono! Acquista le uova di Pasqua della Fondazione......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / L'esperienza di Barbiana a Maraviglia: I care!

News

Bookmark and Share
L'esperienza di Barbiana a Maraviglia: I care!
L'esperienza di Barbiana a Maraviglia: I care!

Un ponte fra la storia pedagogica degli anni ‘50 e gli scenari educativi del terzo millennio. Dopo il Patrocinio dell'Antoniano di Bologna e la partecipazione del maestro Pippo Casarini, Maraviglia avvia una nuova, prestigiosa collaborazione con una delle più stimate realtà pedagogiche italiane: la scuola di Barbiana

Quello di Edoardo Martinelli, allievo ed esperto dell’avventura educativa avviata da Don Lorenzo Milani, sarà un intervento che non lascerà indifferenti. Il Responsabile del Centro Ricerca e Formazione Don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana parteciperà ai lavori di Maraviglia 2010 in ben due location dedicate all’evento, Assisi e Catanzaro. Titolo del contributo “La mia esperienza alla Scuola di Barbiana e l’applicabilità del suo metodo. Nuclei fondanti la Pedagogia di Don Lorenzo Milani”.

Edoardo Martinelli riporta alla luce i fondamenti della pedagogia del Priore di Barbiana, fautore del motto "I care" (mi sta a cuore).

Autore di “Don Lorenzo Milani. Dal motivo occasionale al motivo profondo” e di “Pedagogia dell’aderenza”, Martinelli sviluppa un metodo d'insegnamento che ha nell'aderenza alla realtà e nel rapporto "maestro-allievo" il suo fulcro vitale. Il maestro conduce l'allievo in una zona di intersezione laica, ma non neutrale, tortuosa, affilata e a rischio, dove non esistono più certezze, bensì il primato della coscienza, il libero esercizio della ragione critica, i problemi concreti da risolvere in un tempo diluito.
Una concezione rivoluzionaria della pratica d'insegnamento che, Don Milani, concretizzò anche in punto di morte e di cui Martinelli, suo allievo dal 1964 al 1967, fornisce una preziosa testimonianza.

Per Maraviglia, Edoardo Martinelli svilupperà un laboratorio incentrato sulla tecnica della scrittura collettiva, in linea con i principi della più nota “Lettera ad una professoressa”, libro scritto dagli allievi della scuola di Barbiana insieme a don Milani.

Il laboratorio per Maraviglia 2010:

Edoardo Martinelli, Centro Ricerca e Formazione Don Lorenzo Milani e Scuola di Barbiana
Laboratorio, durata 2 ore
"La tecnica umile della scrittura collettiva” Dall’esperienza di Barbiana ai giorni d’oggi

Contenuto del laboratorio:
Analisi della Corrispondenza tra il maestro Mario Lodi e il maestro Lorenzo Milani.
Analisi dei titoli dell’autodifesa di don Lorenzo Milani.
L’educatore Regista e portatore di strumenti - comportamento.
La Scrittura come Processo di Ricerca Azione.
Circle time:
1. Ascolto reciproco sulle difficoltà nell’applicare il metodo.
2. La tecnica del fogliolino in apprendimento cooperativo.