E-learning

Il sapere è al tempo stesso l'esigenza e lo strumento essenziale dello sviluppo
La piattaforma e-learning di Fondazione Patrizio Paoletti è stata concepita e realizzata per sostenere e implementare i percorsi di lifelong learning che l'ente progetta e sviluppa in Italia e all'estero. Sulla piattaforma sono presenti contenuti ed esercizi fruibili in quattro differenti lingue per far fronte ad un utenza diversificata e diffusa, ad oggi, su quattro continenti. La piattaforma contiene un sapere pedagogico derivato dalle attività di ricerca (neuroscientifica, educativa, didattica e compilativa) che la fondazione promuove e persegue, i corsi sono seguiti da docenti e tutor specializzati. Sulla piattaforma si possono consultare materiali e testi specifici di Pedagogia per il Terzo Millennio, sistema pedagogico che opera per il miglioramento e lo sviluppo del potenziale di relazione tra gli individui.

Cerca per argomento

Store

  • La Vita nelle tue mani

    La Vita nelle tue mani
    Prezzo: 12,00 €

    Collana: La Pedagogia di Infinito Edizioni Titolo: La vita nelle tue mani Autore: Patrizio......

    approfondisci
  • Traslazione

    Traslazione
    Prezzo: 18,00 €

    Disponibile nelle seguenti lingue: italiano, inglese, spagnolo, francese, portoghese Collana:......

    approfondisci

Fondazione Patrizio Paoletti

news
home / elenco news / Presentiamo all'Università Roma Tre la ricerca...

News

Bookmark and Share
Presentiamo all'Università Roma Tre la ricerca sull'efficacia del percorso "Prefigurare il futuro"
Presentiamo all'Università Roma Tre la ricerca sull'efficacia del percorso "Prefigurare il futuro"

di CIRO SCATEGNI

Il percorso “Prefigurare il futuro: metodi e tecniche per potenziare speranza e progettualità” sta per giungere alla tappa finale della sua seconda edizione. Cresce l’attesa per la lezione spettacolo di Patrizio Paoletti, in programma il 18 luglio 2018 presso il Teatro dei Filarmonici di Ascoli Piceno. Clicca per iscriverti gratuitamente

Fin ora è stato un percorso straordinario, che ha attraversato le principali comunità colpite dal terremoto del 2016 e 2017 per coltivare la speranza, la resilienza, la capacità di prefigurare il futuro. La qualità di progetti come questo deriva anche dalla ferma volontà della Fondazione di portare avanti una ricerca continua e in tempo reale sull’efficacia dei suoi stessi progetti.

Sul percorso “Prefigurare il futuro”, il nostro team di ricerca psicopedagogica ha realizzato uno studio che presentiamo oggi in occasione del XVIII Congresso Nazionale della SIO (Società italiana di Orientamento) “Il contributo dell'orientamento e del counselling all'agenda 2030”, in programma dal 21 al 23 giugno 2018 presso l'Università Roma Tre.

La ricerca si chiama “Prefigurare il futuro nelle zone colpite dal sisma: metodi e tecniche per formare operatori e comunità alla speranza e alla progettazione” (autori: Patrizio Paoletti, Tania Di Giuseppe e Grazia Serantoni). Ha preso in esame un campione di 207 persone,su oltre 600 presenze, che hanno partecipato al percorso (75% donne, 25% uomini).

L’obiettivo principale dello studio è stato misurare il loro livello di efficacia dell'azione educativa in relazione al loro iniziale bisogno di acquisire nuovi strumenti e potenziare le risorse interiori per fronteggiare la lunga emergenza che stanno vivendo. Uno dei dati raccolti, ad esempio, riguarda il grado di gradimento e soddisfazione. La maggior parte dei partecipanti agli incontri ha riportato una soddisfazione medio-alta, pari al 69%. Il 28% ha espresso una soddisfazione altissima.

Questo e gli altri risultati della ricerca, che approfondiamo diffusamente oggi nell’ambito del congresso SIO, racconta della straordinaria efficacia del nostro intervento educativo in centro Italia che, oltre ad offrire emozioni forti e momenti straordinariamente ricchi anche per i nostri stessi operatori, sta raggiungendo l’obiettivo per cui è nato: donare strumenti per potenziare la speranza e la progettualità, generando individui e comunità resilienti.

Partecipa all’evento conclusivo!